Via Lavoratori Autobianchi Desio

Omar Codazzi

Omar Codazzi era un ragazzo come tanti, con un sogno nel cassetto… Cantare!

La sua passione per il canto inizia ad essere coltivata con il “karaoke”, ma ben presto “l’indole canora” viene assecondata da una piccola orchestra che gli consente di esibirsi dal vivo, interpretando canzoni dei suoi miti artistici: Claudio Villa e Franco Bastelli.

Il 1996 è l’anno della svolta: Omar canta per la prima volta in una grande orchestra Nazionale.

Così, in pochissimo tempo, conquista con la sua voce, la sua umiltà e la sua semplicità gran parte d’Italia, interpretando canzoni scritte appositamente per lui e che divengono subito successi, tra cui: “Calice amaro“, “Romantico sognatore“, “Il pagliaccio“, “Luna innamorata“, “Mille ricordi“, “Madre mia” e molte altre che hanno contribuito al grande successo dell’orchestra di cui Omar è diventato leader. e il grande consenso del pubblico lo incita a realizzare in cinque anni otto LP ricchi di grandi successi come “Nostalgia di te“, “Piove“, “Bambina mia“, “Io amo te“, “Prigioniero d’amore“, “Come la Spagna“, solo per citarne alcune..

Il 4 marzo 2005 è una data importante per Omar: finalmente crea una band tutta sua.

Il 25 marzo 2007 l’Orchestra Omar festeggia il suo secondo anno di vita e, in quell’occasione, Omar presenta un CD singolo: “È la mia vita“, scritto a quattro mani con Massimo Tempia, già tastierista di Demo Morselli. Proprio nella stessa serata, l’orchestra viene diretta dal Maestro Demo Morselli nell’interpretazione di quella canzone.

Il 13 giugno 2007, Omar vince, con grande soddisfazione, il “Microfono d’oro” con il brano “Profumo di mamma“, scritta con Mario Zaniboni, ma anche il primo premio come artista più votato e amato dal pubblico.

Nel maggio 2008 Omar pubblica il suo ultimo CD dal titolo “Uomini“, quattordici brani inediti tra cui “Ci sarò anch’io“, dedicato alla figlia Aurora, ed è subito un successo.

Pubblica un successo dietro l’altro fino ad arrivare a febbraio e marzo 2017,quando  Omar e la figlia Aurora partecipano al programma televisivo “Standing ovation“, condotto da Antonella Clerici e trasmesso su RAI 1 in prima serata. Nelle cinque puntate, insieme si esibiscono (e una di queste prestazioni vede anche la partecipazione di mamma Adele) davanti a una “giuria speciale” composta da Nek, Loredana Bertè e Romina Power, avendo anche l’onore di cantare insieme ad Albano Carrisi, Raf, Patty Pravo e allo stesso Nek, uscendo infine vittoriosi.

La storia di Omar dimostra che il vero talento può far tramutare i sogni in realtà…

 

Post Correlati